Assegno divorzile

Share

Lavoro saltuario e nuova convivenza non stabile non fanno perdere l’assegno divorzile

La convivenza “occasionale” o “temporanea” con un terzo non consente di presumere di per sé il miglioramento delle condizioni economiche di chi convive con lo stesso. La giurisprudenza della Cassazione è costante nel ritenere che tale condizione sia insufficiente ad esonerare il coniuge dal contributo di mantenimento

Pdf_Sent_Cass.Civ_Lavoro-salturaio-e-nuova-convivenza-non-stabile-non-fanno-perdere-lassegno-divorzile

Lascia un commento